Qualche settimana fa ho incontrato un amico che non vedevo da un po’. E’ un cantautore e suona la chitarra.

Nel raccontarmi le sue ultime novità ed esperienze nella musica, mi ha confidato di essersi reso conto che la sua attività artistica è in qualche modo ancora limitata…

Insomma, pur avendo maturato anni di esperienza nel campo musicale, ora si sente frustrato e non appagato. Avverte la sensazione sgradevole di non avere tuttora in mano il pieno controllo della sua attività…

La domanda che mi è sorta spontanea fargli è stata:

“hai mai pensato che oltre ad essere un artista c’è altro?”

Ed ecco che mi guarda subito con un’espressione un po’ stupita e disorientata.

Forse la stessa faccia che stai facendo anche tu in questo momento! 🙂

E questo perché, come il mio amico, molto probabilmente anche tu non hai mai creduto che sia necessario andare oltre…

Insomma, intendo oltre le tue capacità e conoscenze in ambito musicale.

Magari hai sempre pensato che ti sarebbe bastato occuparti, ad esempio, di affinare le tecniche del canto piuttosto che migliorare nel suonare il tuo strumento musicale.

Inoltre, sei passato dallo studio del tuo look fino alla lavorazione del tuo album e la sua promozione…

Ovviamente, tutti elementi estremamente importanti che richiedono cura e attenzione!

Quindi, da un lato è normale che occupandoti di tutte queste cose tu sia, spesso e volentieri, sempre straimpegnato!

In questi casi, però, il rischio è proprio quello di perdere di vista altri aspetti essenziali per il tuo business.

Vedi… Già nel mio piccolo ho avuto modo di riscontrare un errore comune commesso da diversi amici musicisti.

Un errore che magari, inconsapevolmente, stai facendo anche tu e che ora non ti permette di gestire e padroneggiare al meglio la tua professione.

Sto parlando della mancanza di spirito imprenditoriale e manageriale!

Al giorno d’oggi, la maggior parte degli artisti tende a concentrarsi esclusivamente sullo studio e sull’applicazione della propria sfera di competenza.

Che va benissimo per carità, ma purtroppo non è tutto e non basta!

Infatti, occorre anche sviluppare capacità imprenditoriali e manageriali che sono essenziali per poter lavorare in piena autonomia e avere la totale gestione della propria attività musicale!

In sostanza, questo accade perché forse non consideri la tua attività come se fosse una startup, ovvero un’impresa nella sua fase di avvio e decollo.

Devi cambiare l’ottica delle cose e cominciare a trattare la tua attività come un business vero e proprio.

Se vuoi saperne di più riguardo gli strumenti del digital marketing ad oggi disponibili per la tua attività nella musica clicca qui sotto!

La tua attività è un’impresa a tutti gli effetti e tu devi essere imprenditore e manager di te stesso!

Un esempio perfetto in questo ambito è la popstar Madonna.

Infatti, sin dagli esordi ha saputo esattamente come direzionare la sua carriera, quali decisioni prendere e che strade seguire, reinventandosi di volta in volta.

“Ok Angelo, quindi quali sono le abilità che devo sviluppare per diventare imprenditore di me stesso nella musica?”

Vedi, ci sono alcuni atteggiamenti e azioni che sono fondamentali e che puoi iniziare ad utilizzare per migliorare pian piano sotto l’aspetto imprenditoriale.

Sei pronto a vedere i 3 step?

Perfetto, iniziamo!

Pianificazione

Può sembrare scontato, ma la pianificazione è tutto!

A volte mi sono accorto che alcuni musicisti non sempre sanno guardare avanti. Pensano e vivono il presente programmando poco, o per niente, il domani.

Se anche tu per caso sei così, NON ti preoccupare NON È COLPA TUA.

So benissimo che mettersi a tavolino e programmare è stancante e noioso, soprattutto per uno spirito creativo come il tuo.

Detto questo però, ti consiglio vivamente di non sottovalutare questo aspetto.

Infatti, la lungimiranza è molto importante, soprattutto per quanto riguarda organizzazione e tempistiche. Ad esempio, come la lavorazione e l’uscita di un progetto, la promozione di un disco o una tournée ecc…

Impara dai fallimenti

Questo è un concetto valido non solo nel mondo degli affari ma dappertutto e ovviamente anche in ambito musicale.

Se vuoi avere una crescita veloce, inizia a pensare che da un fallimento puoi cogliere un’opportunità di miglioramento e puoi imparare una grande lezione di vita.

Sappi che nella mediocrità non c’è sviluppo e margine di crescita perché non si impara nulla.

È sbagliando invece, che impari cosa evitare la prossima volta o cosa puoi fare meglio.

Essere digitale

Startup e tecnologia vanno di pari passo. Ci sono moltissimi programmi utili e innovativi, ad esempio, per aiutarti nel creare la tua musica o condividerla con il resto del mondo.

Gli strumenti del digital marketing ormai sono diventati fondamentali e aspetti come:

  • sito internet e blog;
  • utilizzo social network;
  • copywriting;
  • ottimizzazione contenuti;
  • e molto altro…

Inoltre, ti consiglio con il cuore di dedicarti ad un piano d’azione attivo online incentrato sulla tua community, le public relations e il marketing.

Il mondo digitale è in continua espansione e sviluppo, non dà segni di rallentamento.

Quindi, o ti fai coinvolgere o resti indietro.

Il mio personale consiglio quindi è…

Diventa consapevole e imprenditore di te stesso! Sii indipendente e padrone assoluto della tua attività sfruttando il web!

Per ricevere gli ultimi aggiornamenti del digital marketing studiato apposta per il settore musicale, metti mi piace alla nostra pagina Facebook!

E se non lo hai ancora fatto, clicca qui sotto e iscriviti al Video Corso GRATIS Musicalmente Digitale per fare della musica il tuo vero lavoro!